L’Italia è uno degli stati meno digitali d’Europa

Le skills tecnologiche degli individui sono un indicatore importante della crescita culturale ed economica di un Paese. Le imprese che hanno una produzione ad alto valore aggiunto richiedono lavoratori in grado di gestire una tecnologia più avanzata rispetto al passato. Attraverso Eurostat si possono scoprire alcuni dati sulle capacità digitali che sono piuttosto inquietanti per la povera Italia. Ad esempio l’uso di un personal computer.

In questa tabella si può vedere l’utilizzo di un pc negli ultimi 3 mesi e come si può notare nel 2017 l’Italia è nelle ultime posizioni in Unione Europea.
eurostat1Se analizziamo i dati si può facilmente capire che se alla base c’è un basso uso del pc non ci saranno neanche tante persone con alte competenze informatiche.

Eurostat ci conferma questa tendenza con un’altra  statistica sulle capacità digitali di base della popolazione. In italia nel 2016 solo i 44% della popolazione ha capacità digitali di base, mentre vediamo una media dell’Unione Europea a 15 del 60%.

Indubbiamente una profonda riforma della scuola è necessaria, occorre dare maggiore risalto all’apprendimento dell’informatica, linguaggi di programmazione e ICT perchè il mondo sta andando in quella direzione e il nostro paese sta arretrando inesorabilmente.

L’Italia è uno degli stati meno digitali d’Europaultima modifica: 2019-06-03T17:42:42+02:00da fabrizio8011
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento